A+ A A-

Capitelli

  • Categoria: Capitelli
  • Visite: 113

I Capitelli

Clicca sul capitello che vuoi visualizzare.
Capitello del Cargaor
Signor del Cargaor
Posto ai piedi della mulattiera che da Arten parte verso il Monte Roncon. E' Così chiamato perchè la gente dopo aver trascinato le slitte cariche di legna o di fieno ricaricava tutto sui carri per il trasporto a casa.
Capitello de Coer
Signor de Coder
Situato in via Canaletto, prende il nome dal propietario del terreno.
Signor de la Crosera
Signor de la Crosera
Crocifisso così chiamato perchè posto sull'incrocio di via Vignole.
Capitello della S.S.Trinità
Capitello della S.S.Trinità
Punto di riferimento delle processioni rogazionali che partivano dalla chiesa e sostavano in alcuni punti per la benedizione delle campagne.
Capitello del canalet
Capitello del canalet
Raffigura Madonna con bambino. Questa edicola segna il confine non solo tra le due parrocchie di Arten e di Pedavena, ma anche delle due diocesi di Padova e Feltre.
Capitello del Castel
Situato in via Canaletto, costruito nel 1671 e restaurato nel 1971.
Signor de la Mena
Signor de la Mena
Crocifisso che prende il nome dalla proprietaria del terreno dove è situato.
Sacello sacro a S.Rocco
L'attuale sacello di recente costruzione facilmente sostituisce uno più antico. Sono da notare due statuine rappresentanti l'Angelo e la Madonna poste sulla mensa dell'altare, facilmente appartenenti al sacello precedente.
Capitello di S.Vito e Modesto
Il capitello situato in via Toigo è stato eretto da Antonio Baro nel 1878.
Capitello di San Rocco
Capitello all'uscita del paese lungo via San Rocco. Per analogia con manufatti tipologicamente affini e collocati in aree poco lontane, si può inquadrare il manufatto tra il XVIII e il XIX secolo.
Capitello
L'edicola si trova presso lo sbocco della strada Fenadora sulla statale 50 bis, a poca distanza dalla loc. Pederoncon.
Capitello di San Nicolò
Il sacello si trova lungo la ''strada vecia'' che congiunge Arten a Fonzaso. Si tratta di un'antico percorso posto lungo la direttrice della Claudia Augusta Altinate.
Madonna delle Scalette
Il sacello si trova lungo la ''strada vecia'' che congiunge Arten a Fonzaso. Si tratta di un'antico percorso posto lungo la direttrice della Claudia Augusta Altinate.
Chiesa di San Gottardo
La Chiesa principale situata in piazza San Gottardo.
Chiesa di San Nicolò
La Chiesetta di San Nicolò presso il cimitero del paese.
Capitello del Pizoc
Il primo capitello per la strada del Pizoc.
Capitello del Pizoc
Il secondo capitello per la strada del Pizoc.
Capitello del Pizoc
Il terzo capitello per la strada del Pizoc.
Capitello del Pizoc
Il quarto capitello per la strada del Pizoc.
Croce degli Alpini
La Croce degli Alpini sul Pizoc.
Capitello di Via Nuova
Il Capitello di via Nuova edificato nel XIX secolo, costituito da pietrame intonacato con copertura in lastre di pietra.
Croce sul monte Aurin
La Croce in metallo sul monte Aurin.
 
  • Categoria: Capitelli
  • Visite: 1104

Signor del Cargaor

Signor del Cargaor
Informazioni generali:
Posto ai piedi della mulattiera che da Arten parte verso il Monte Roncon. E' Così chiamato perchè la gente dopo aver trascinato le slitte cariche di legna o di fieno ricaricava tutto sui carri per il trasporto a casa.

Luogo:
La croce si trova a un crocicchio di sentieri campestri, ai piedi di un conoide di deiezione che scende dal monte Roncon; campagna a sud della S.S. 50 bis.

Struttura:
Struttura imponente anomala in legno di rovere come pure il il fondo romboidale; la struttura di copertura, in doppio tavolato, è in legno di larice mentre il manto di copertura è in scandole di legno.
La copertura a due spioventi ha anteriormente una merlatura lignea.
L’apparato decorativo raffigurante il Cristo è in gesso.
La croce devozionale è inserita, per mezzo di una staffa metallica di ancoraggio, in un basamento lastricato in porfido.

Torna alla mappa dei capitelli

  • Categoria: Capitelli
  • Visite: 1032

Signor de Coder

Signor de Coer
Informazioni generali:
Situato in via Canaletto, prende il nome dal propietario del terreno.

(Vedi anche gli appunti di Giuseppe Toigo)

Torna alla mappa dei capitelli

  • Categoria: Capitelli
  • Visite: 960

Capitello della S.S. Trinità

SS Trinità
Informazioni generali:
Punto di riferimento delle processioni rogazionali che partivano dalla chiesa e sostavano in alcuni punti per la benedizione delle campagne.

Luogo:
Si trova a un trivio di sentieri campestri a sud della S.S. 50 bis.

Struttura:
Basamento poggiante su un gradone in pietra e su un gradino con cordonata in pietra.
Muratura in pietrame e mattoni intonacati per l’alzato; copertura a due falde in lastre di pietra.
L’edicola è chiusa a timpano e vi sono ancora presenti tracce di pittura murale azzurra, lacerti di tinteggiatura esterna rosa chiaro, cornici bianche. Nicchia a base rettangolare voltata a botte, sul muro di fondo quadro in tela raffigurante la Santissima Trinità. Sul retro del manufatto si trova dipinta una croce di notevoli dimensioni.
Un cancelletto in ferro battuto protegge la nicchia dell’edicola.

Torna alla mappa dei capitelli

  • Categoria: Capitelli
  • Visite: 949

Capitello del Canalet

Capitello del canalet
Informazioni generali:
Raffigura Madonna con bambino. Questa edicola segna il confine non solo tra le due parrocchie di Arten e di Pedavena, ma anche delle due diocesi di Padova e Feltre, infatti ad Ovest è posto l'affresco di S.Gottardo venerato ad Arten mentre ad Est S.Vittore patrono di Feltre.

Struttura:
Struttura muraria in pietrame intonacato con copertura in pietra viva.
Sulla parete di fondo dell’edicola, all’interno della nicchia a base rettangolare e volta a botte, si trova un affresco raffigurante la Madonna con il Bambino e S. Antonio, sulla parete interna di sinistra è dipinto S. Gottardo patrono della parrocchia e su quella di destra S. Vittore in veste di guerriero mentre regge il suo caratteristico stendardo.
Negli affreschi in facciata sono raffigurati due Angeli che suonano la tromba.
Iscrizione in nero sulla cornice: ''F (1)773 R 1897''. La prima data si riferisce all’erezione dell’edicola, mentre la seconda si riferisce al suo restauro.
La nicchia è protetta da un cancello in ferro.

Torna alla mappa dei capitelli